Audiolibri, Audible arriva in Italia

Audible, leader mondiale nel settore audiolibri, arriva finalmente anche in Italia con un portale basato sullo streaming alla Netflix.

Audible, leader mondiale nel settore audiolibri, arriva finalmente in ITalia con una piattaforma web che punta ad un servizio streaming alla Netflix (noi avevamo anticipato già la notizia qualche mese fa). Audible, società che è stata acquistata da Amazon nel 2008, è il più importante operatore mondiale nel campo degli audiolibri, settore che in Italia finora è rimasto confinato nella nicchia, come spesso abbiamo raccontato qui su Editoria Digitale.

Il catalogo disponibile per l’Italia è grosso modo quello presente su iTunes Store, fino ad oggi il punto di riferimento per il mercato degli audiolibri tricolore (non bisogna dimenticare che è Audbile a gestire direttamente la sezione audiolibri all’interno di iTunes). Stiamo parlando dunque di circa 12mila titoli, 2.000 dei quali in lingua italiana. Il modello di accesso è quello in streaming alla Netflix: si paga un abbonamento mensile (9.99 euro con un mese di prova gratuita) e si può accedere direttamente a tutti i contenuti, sia via app (disponibile per iOs e per Android) che attraverso il web.

Anche TIM punta sugli audiolibri

Ora tutto il settore si aspetta una forte crescita, per lo meno in termini di visibilità, in attesa di investimenti che facciano crescere il catalogo. Peraltro anche altri operatori si stanno muovendo in questa direzione dato che proprio in questi giorni TIM ha lanciato un progetto ambizioso come Tim Reading e Tim Reading Audiobook, due applicazioni che permettono di accedere in streaming ad un vasto catalogo di ebook e audiolibri tutti in lingua italiana (l’abbonamento costa 0.99 euro a settimana ed è riservato esclusivamente agli utenti TIM).

 

 

6 commenti

  1. […] L’arrivo di Audible.it ha però cambiato le cose: la società di Amazon ha impresso un’accelerazione pazzesca al mercato con tantissime nuove produzioni (non sempre azzeccatissime a mio avviso, ma questo sarà il mercato a stabilirlo). Audbile però ha finalmente fatto quello che nessun altro player del settore poteva permettersi di fare, ovvero investimenti pesantissimi in comunicazione. Cambio importante anche per il modello di fruizione dell’audiobook, non più l’acquisto del prodotto ma lo streaming del contenuto (sul modello di Netflix), modalità che molto probabilmente diventerà uno standard diffuso per l’accesso e la distribuzione di tutti i contenuti multimediali. […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...