Audiolibri, inchiesta in Germania sull’accordo tra Audible e Apple che violerebbe le norme sulla concorrenza.

In Germania è stata aperta un’inchiesta per una presunta violazione delle regole sulla concorrenza per l’accordo che lega Audible ad Apple

Audible, società leader nel settore audiolibri che è stata acquisita qualche anno fa da Amazon (ne avevamo già parlato qui), è infatti la società tedesca che gestisce la sezione audiolibri all’interno degli store di casa Apple.

Audiolibri-inchiesta-in-Germania-su-accordo-tra-Audible-e-Apple

Il problema a quanto pare è legato proprio al fatto che Audible gestisca in maniera diretta la vendita degli audiolibri su iTunes Store, cosa che di fatto obbliga qualunque editore interessato a vendere audiolibri sullo store di Apple a siglare un accordo di distribuzione con Audible.

Andreas Mundt, l’uomo a capo del Bundeskartellamt, ovvero l’organo tedesco dedito al controllo della concorrenza, ha annunciato che “bisogna assicurare che gli editori di audiolibri abbiano un numero di alternative sufficienti per la distribuzione”.

Le autorità tedesche si sono mosse dopo che l’associazione degli editori tedeschi aveva accusato Audible ed Apple di imporre condizioni improponibili per poter essere distribuiti su iTunes Store, ancora oggi il mercato di riferimento per il mondo dell’audiolibro, dato che ad oggi i guadagni ottenuti dalle vendite su iTunes vengono così divisi: 90% ad Audible e 10% all’editore titolare dell’audiolibro.

Facile capire dunque perché per gli editori oggi è poco conveniente investire in un settore che oltre ad essere già marginale di suo impone anche condizioni economiche così svantaggiose.

 

Annunci