Amazon, nuovo brevetto per furgoni con stampanti 3D per accorciare il tempo delle consegne

Amazon da sempre è all’avanguardia nello studio di sistemi che possano migliorare il servizio offerto ai suoi clienti: a partire da una politica di prezzo molto aggressiva fino ad algoritmi sempre più complicati, passando per le improbabili consegne a domicilio via drone.

Come sempre in questi casi la stampa studia i brevetti depositati dalle grandi compagnie, perché oggi la sfida tra i big player si gioca tutta a colpi di innovazione tecnologica.

Consegne e magazzino

Per chi opera nel campo dell’ecommerce poi uno dei settori più strategici (e al tempo stesso più critici) è quello della consegna dei prodotti, con la relativa gestione del magazzino.

L’obiettivo è quello di rendere le consegne sempre più veloci e, soprattutto, sempre più economiche. Ecco perché la stampa 3D potrebbe imprimere una svolta anche a questo settore.

Abbiamo già parlato dell’Amazon 3D Printing Store, il servizio offerto dalla società di Jeff Bezos che permette all’utente di personalizzare al massimo il prodotto grazie alla tecnologia della stampa 3D.

Un nuovo brevetto

Amazon ha recentemente presentato all’US Patent and Trademark Office un servizio per la consegna rapida di prodotti stampati in 3D.

In pratica il cliente ordinerebbe un prodotto che non esiste e che verrebbe stampato al momento direttamente nel camion più vicino alla destinazione a cui consegnare il tutto.

Per ora si tratta soltanto di un brevetto, quindi non è detto che poi Amazon riesca davvero a mettere in piedi questo nuovo rivoluzionario servizio, ma ancora una volta il colosso di Seattle ha trovato il modo di far parlare di sé, dimostrando anche che non importa quando grande sei, l’unica via per restare grandi è l’innovazione continua.

Annunci