La startup innovativa Eggon ha realizzato la prima piattaforma italiana che permette di coinvolgere i dipendenti nella costruzione della brand awareness aziendale.

Nasce ufficialmente Advocatively, la prima piattaforma web tutta italiana dedicata all’employee advocacy. Ideata e creata dalla startup innovativa Eggon, Advocatively è stata presentata ufficialmente questa mattina a Smau Milano da Giamarco Crismale, cofounder di Eggon.

“Advocatively nasce dalla nostra lunga esperienza negli Stati Uniti, dove piattaforme di questo tipo sono già molto utilizzate – ha sottolineato Crismale -. Grazie all’impatto dei social network infatti oggi ogni singolo componente di un’azienda può contribuire in maniera sensibile alla costruzione della brand awareness aziendale. Questo concetto troppo spesso sottovalutato è alla base di Advocatively, uno strumento che permette alle aziende di far crescere in maniera esponenziale le interazioni e l’interesse sui contenuti aziendali che vengono pubblicati online. Un sistema innovativo per coinvolgere attivamente i dipendenti nelle attività aziendali, ma anche per raggiungere quella massa critica di interazioni naturali indispensabili per viralizzare in maniera vincente un brand in un mondo che è sempre più connesso”.

I dipendenti, un asset strategico a cui non si può rinunciare

Oggi i dipendenti per le aziende sono un asset strategico, ma non soltanto quando si parla di produzione. In una società sempre più connessa, infatti, riuscire a canalizzare sui propri prodotti, servizi o brand l’interazione dei propri dipendenti si traduce in un vantaggio competitivo enorme per le aziende.

Inoltre il coinvolgimento  diretto del personale, il cosiddetto employee engagement, è un asset strategico per le aziende dato che può impattare in maniera estremamente positiva su molti aspetti diversi della vita aziendale (produttività, retention, customer satisfaction, bottom line…).

E proprio grazie ad una piattaforma come Advocatively il traffico generato dai contenuti aziendale può arrivare a crescere del 150% rispetto a quello generato dal solo marchio: “Stiamo lavorando a questa piattaforma da due anni – ha concluso Crismale -. Siamo partiti infatti con l’obiettivo di mettere a disposizione delle aziende uno strumento per creare una comunicazione efficace e mirata sui social network e siamo orgogliosi di presentare Advocatively. Attraverso la condivisione dei contenuti aziendali sui profili delle pagine social di ogni dipendente, la piattaforma punta a far aumentare la visibilità della comunicazione digitale, creando viralità e tagliando i costi pubblicitari per la promozione sui social network del proprio marchio e dei propri contenuti”.

Annunci