Scribd ha superato quota 500mila utenti con un abbonamento di 8.99 dollari al mese per ebook, audiolibri, e ora anche news.

Scribd, il popolare portale che mette a disposizione ebook e audiobook, ha annunciato di aver raggiunto 500mila utenti in abbonamento, e di aver ampliato l’offerta dei suoi servizi aggiungendo anche la sezione news grazie a partnership importanti con giornali come The New York Times e The Wall Street Journal.

La quota dell’abbonamento è di 8.99 dollari al mese (con 30 giorni di prova gratuita). Scribd, che ha sede a SanFrancisco, attualmente continua a crescere (ha più di 110 dipendenti) e ha superato il mezzo milione di abbonati, come ha confermato Trip Adler, il CEO della società californiana, a Laura Hazard Owen di Nieman Lab.

Quali contenuti preferiscono gli utenti di Scribd?

Ebook, audiolibri e documenti, questa la classifica della tipologia di contenuti preferiti dagli utenti del portale americano. Le news sono state inserite soltanto in autunno, mentre non sono più disponibili i fumetti a causa dello scarso interesse degli utenti.

Ora l’offerta cresce con la proposta di news ma, particolare non da poco, non si tratta di breaking news o di notizie di strettissima attualità, il portale si concentrerà di più sui servizi giornalistici di approfondimento che richiedono un tempo di lettura maggiore rispetto alle “semplici” news. Sono gli editor di Scribd a scegliere quali articoli inserire nel portale. Gli accordi con gli editori invece sono di tipo diverso: c’è chi ha concordato una fee singola per ogni articolo e chi invece ha preferito concordare un accordo flat.

Va detto che su Scribd sono presenti anche tantissimi ebook in aperta violazione del copyright, soprattutto per quanto riguarda contenuti in lingue diverse dall’inglese, ma questo è un fenomeno endemico del web e, per il momento, sembra difficile trovare una soluzione. Non c’è dubbio comunque questo tipo di contenuti rappresenti una minima parte del traffico di Scribd.

Un (nuovo) modello di business vincente

Se pensiamo al mercato dell’offerta di contenuti in abbonamento si resta sbalorditi di fronte ai risultati raggiunti da Scribd: Amazon infatti con il servizio Prime Reading offre ai suoi utenti migliaia di ebook gratis, ma anche gli altri player si stanno organizzando sempre di più per proporre offerte di questo tipo (si veda Kobo Plus).

Per i giornali si tratterebbe di un nuovo modo per capitalizzare, un modello di business da esplorare che, peraltro, permetterebbe di capitalizzare l’archivio, ovvero un patrimonio enorme al momento completamente inutilizzato in termini di valore.

Annunci