Salone del Libro, bando per startup nel settore dell’editoria digitale, creativa e interattiva. Obiettivo: superare l’ebook.

Anche quest’anno il Salone del Libro di Torino ospiterà gratuitamente 10 startup che operano nel settore dell’editoria digitale, come sempre all’interno della zona Book To The Future del Salone.

Continua dunque il format già sperimentato con successo nelle edizioni 2014 e 2015 del Salone che ha permesso a 20 giovani realtà innovative di farsi conoscere dal pubblico del Salone.

È già partito il bando internazionale a cui possono partecipare tutte le imprese che contribuiscono a sviluppare un prodotto editoriale in formato digitale, creativo e interattivo, al di là del semplice e ormai tradizionale eBook.

Giovanna Milella, Presidente della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, a questo proposito ha dichiarato che “l’Area Start Up del Salone  è un progetto che si propone di offrire grande visibilità alle nuove iniziative imprenditoriali basate sull’Innovazione, che propongano contenuti e servizi ad alto valore tecnologico in ambito editoriale. Un’occasione per i neoimprenditori di mettersi in gioco, in un contesto stimolante, dinamico e creativo, per affrontare la sfida del digitale tra editoria, tecnologia e una nuova fruizione dei contenuti“.

È possibile consultare tutti i dettagli per partecipare al bando nel sito ufficiale del Salone del Libro.

Annunci