Secondo trimestre in rosso per Amazon nonostante l’aumento delle vendite a causa degli investimenti fatti per il nuovo smartphone Fire.

Amazon ha resi noti i conti del secondo trimestre (maggio-aprile-giugno): le vendite aumentano del 23% per un valore complessivo di 19,34 miliardi di dollari, ma il bilancio finale è in rosso a causa di 126 milioni di dollari di perdita, per 119 in più rispetto allo stesso trimestre del 2013.

Se infatti i ricavi sono aumentati del 23% le spese non sono state da meno, aumentando del 24% toccando la cifra record 19,4 miliardi di dollari.

Amazon accusa dunque i forti investimenti fatti per il nuovo smartphone Fire (ne avevamo parlato qui) e Jeff Bezos ha ostentato molta serenità: stiamo continuando a lavorare duramente per rendere le esperienze dei clienti di Amazon sempre migliori.

Nonostante le dichiarazioni rassicuranti del boss di Amazon il titolo in borsa ha perso più dell’8%.

Annunci