A Wall Street Barnes & Noble perder più del 16% nonostante i conti trimestrali appena pubblicati rispecchiano le aspettative degli analisti

Il perché di questa pesante perdita in borsa è la notizia che Leonard Riggio, presidente del gruppo e maggior azionista, ha deciso di fermare il suo piano di acquisto degli store.

La decisione di Riggio è dovuta alle pesanti perdite della società, anche se non sono escluse offerte in futuro, come ha dichiarato lui stesso:

Credo che l’interesse della nostra azienda sia quello di focalizzarci sugli affari a portata di mano

Ricordiamo che Barnes & Noble negli USA ha più di 600 punti vendita, ma a pesare sono anche i conti non entusiasmanti delle vendite degli eReader e dei tablet Nook, e questo nonostante i più di 10 milioni di utenti che possiedono un Nook.

Per quanto riguarda i freddi numeri segnaliamo che nel primo trimestre fiscale chiusosi il 27 luglio gli utili di B&N hanno registrato 87 milioni di dollari di perdite (l’anno precedente le perdite erano state di 39.8 milioni di dollari).

I ricavi invece raggiungono quota 1.33 miliardi di dollari, con un -8.5% complessivo rispetto all’anno scorso (1.45 miliardi di dollari).

Annunci