Amazon incassa mediamente più di 110.000 dollari al minuti: 40 minuti di down sono costati quasi 5 milioni di mancati incassi all’azienda si Seattle

A tutti è capitato di aver a che fare con il disagio di un sito in down: sono cose che succedono, alle peggio si tratta di aspettare un giorno o due e poi tutto torna come prima.

Ma cosa succede quando sono i big a restare bloccati? Il 20 agosto Amazon è rimasto inaccessibile per circa 40 minuti negli Stati Uniti e in Canada.

Anche i ricchi piangono, verrebbe da dire, dato che 40 minuti di down sono costati alla società di Seattle la bellezza dell’equivalente di 4,72 milioni di dollari di mancate vendite.

Naturalmente si tratta di una stima approssimativa dato che il calcolo è stato stimato in base ai 117.882 dollari al minuto che Amazon incassa mediamente.

Anche a Google è capitato di avere un un problema del genere a metà agosto, anche se il down è durato soltanto 5 minuti (sono stati “giù” però tutti i servizi di google).

Tenendo conto che in un trimestre Google dichiara di guadagnare circa 14 miliardi di dollari un down di 5 minuti equivale a mancati incassi per più di mezzo milione di dollari.

Annunci