Rivoluzione Kindle Unlimited, gli autori guadagneranno in base aLLe pagine lette. Per la prima volta al centro del meccanismo economico editoriale ci sono i lettori e non gli acquirenti

Nei giorni scorsi Amazon ha scritto a tutti gli autori KDP annunciando una serie di novità e di aggiornamenti relativi al fondo globlae KDP Select. Vediamo di cosa si tratta.

Fondo globale KDP e Kindle Unlimited, un po’ di numeri

I numeri continuano ad essere sempre più importanti, dato che al fondo globale KDP di maggio è stato aggiunto un bonus di circa 6,98 milioni di euro oltre ai già annunciati 2,28 milioni di euro.

Il fondo globale KDP Select raggiunge dunque solo per il mese di maggio la cifra record di 9,26 milioni di euro.

Da Seattle fanno sapere che gli autori KDP nei primi 6 mesi del 2015 guadagneranno complessivamente più di 53 milioni di euro soltanto per i titoli inseriti nel programma Kindle Unlimited e per quelli nel programma KOLL, ovvero quello relativo alla biblioteca prestiti per i proprietari di Kindle.

Per quanto riguarda le royalties incassate grazie agli abbonamenti il dato nel primo semestre 2015 è più che raddoppiato rispetto allo stesso periodo del 2014, segno che Kindle Unlimited funziona, e anche alla grande.

Lo dimostrano anche i numeri di titoli disponibili in Kindle Unlimited, aumentati con percentuali bulgare che superano il 95% di aumento mensile da quando è stato introdotto il servizio.

Numeri in base ai quali è scontato pensare che il fondo globale KDP nei mesi di luglio e agosto supererà sicuramente il tetto dei 10 milioni di euro.

Rivoluzione-Kindle-Unlimited-gli autori-guadagneranno-in-base-alle-pagine-lette-dai-lettori

KINDLE UNLIMITED, quanto guadagna un autore?

Kindle Unlimited è un programma di abbonamento che permette ai lettori di scaricare e leggere un numero illimitato di ebook. Molti autori però si domandano in che modo poi vengono calcolare le royalties per un servizio di questo tipo.

Ci sono state diverse proteste perché in molti si sono lamentati del fatto che pagare la stessa fee per ogni titolo indipendentemente dalla lunghezza dell’ebook non fosse corretto.

Amazon, proprio sulla spinta di queste critiche, ha annunciato che a partire dal 1° luglio all’interno del sistema Kindle Unlimited le royalties agli autori verranno pagate in base al numero di pagine lette nell’ambito dei programmi Kindle Ulimited e KOL.

Verrà aumentato il fondo globale ma ogni autore non guadagna più se in tanti scaricano i suoi titoli, ma soltanto se i suoi titoli vengono poi effettivamente letti. Ecco l’esempio fatto da Amazon:

[…] immaginiamo che il fondo ammonti a €10 milioni e che le pagine lette in totale nel mese siano 100.000.000:

– L’autore di un libro di 100 pagine, preso in prestito e letto interamente per 100 volte, guadagnerà €1.000 (€10 milioni moltiplicati per 10.000 pagine per questo autore, diviso per il totale di 100.000.000 di pagine).

– L’autore di un libro di 200 pagine, preso in prestito e letto interamente per 100 volte, guadagnerà €2.000 (€10 milioni moltiplicati per 20.000 pagine per questo autore, diviso per il totale di 100.000.000 di pagine).

– L’autore di un libro di 200 pagine, preso in prestito per 100 volte, ma letto solo per metà, guadagnerà €1.000 (€10 milioni moltiplicati per 10.000 pagine per questo autore, diviso per il totale di 100.000.000 di pagine).

Analogamente cambieremo il modo di pagare i bonus KDP Select All Star, assegnati ad autori e titoli in base al totale di pagine lette nell’ambito dei programmi KU e KOLL […]

Un aggiornamento importante e che segna una differenza epocale: per guadagnare non basta più vendere un ebook (o in questo caso farlo scaricare a chi è abbonato), è necessario che il titolo venga poi effettivamente letto.

Una rivoluzione che mette al centro il contenuto

Una vera e propria rivoluzione copernicana che mette la qualità della scrittura al centro del sistema, un sistema oggi governato quasi esclusivamente dagli uffici marketing a cui non interessa assolutamente se i libri si leggono, quello che importa è che si vendano.

Per dirla in parole molte semplici se 10.000 utenti scaricano il tuo ebook perché ha un titolo accattivante e una bella copertina, ma dopo 10 pagine tutti abbandonano la lettura perché si tratta di un boiata illeggibile, guadagnerai meno della metà di un autore che ha venduto “solo” 500 copie di un libro di 300 pagine che però poi è stato letto tutto dai lettori.

Per la prima volta al centro del meccanismo economico editoriale dunque ci sono i lettori e non gli acquirenti. Se vi sembra una cosa da poco…

Annunci