Orkut, il social network di Google attivo dal 2004 chiude definitivamente nonostante milioni di utenti.

Orkut, social network attivo dal 2004, chiude definitivamente. Orkut nel 2011 aveva più di 100 milioni di utenti attivi ed era popolarissimo sopratutto in Brasile, dove contava più del 50% degli iscritti.

Nonostante numeri decisamente importanti Google, proprietaria del social network, ha deciso di interrompere l’attività a partire da settembre 2014. Dopo MySpace dunque anche Orkut si avvia mestamente alla chiusura, dimostrando peraltro come Google non riesca ad essere vincente nei social, se si esclude naturalmente Youtube (che però è un social decisamente anomalo)

Orkut chiude, Google dice addio a uno dei suoi primi social network

Il comunicato ufficiale di Google

Dopo dieci anni di animate conversazioni e nuove connessioni, abbiamo deciso che è arrivato il momento di iniziare a salutare orkut. Nell’ultimo decennio, YouTube, Blogger e Google+ si sono diffusi a macchia d’olio e le community sono spuntate in ogni angolo del mondo. La crescita di queste community ha ostacolato la crescita di orkut e, quindi, abbiamo deciso di concentrare le nostre energie e risorse nel rendere queste altre piattaforme social sempre più straordinarie per gli utenti.

Disattiveremo orkut il 30 settembre 2014. Fino a quel momento, orkut funzionerà normalmente, per permetterti di gestire la transizione. Puoi esportare dati del profilo, post della community e foto utilizzando Google Takeout (disponibile fino a settembre 2016). Conserveremo un archivio di tutte le community pubbliche che saranno disponibili online a partire dal 30 settembre 2014. Se non vuoi che i tuoi post o il tuo nome vengano inclusi nell’archivio della community, puoi rimuovere orkut definitivamente dal tuo account Google. Visita il nostro Centro assistenza per ulteriori dettagli.

Gli ultimi 10 anni sono stati fantastici e ci scusiamo con le persone che utilizzano ancora attivamente il servizio. Speriamo che tu possa trovare altre community online per iniziare nuove conversazioni e creare ancora più connessioni per i prossimi decenni.

Annunci