Simplicissimus, due milioni di euro per l’editoria digitale

Di ebook parliamo oramai da così tanti anni che li consideriamo una realtà oggettiva, mentre si tratta ancora di un mercato tutto in divenire.

Altrimenti Principia non avrebbe investito due milioni di euro in Simplicissimus Book Farm, startup italiana che da circa sei anni opera nel settore.

La chiusura del deal è arriva un mese fa: SBF si occupa di servizi per la transizione al digitale di autori ed editori e oggi distribuisce oltre 400 editori di ebook.

In numeri questo significa il 65% degli editori attivi nel digitale in Italia e il 35% dei titoli disponibili sul mercato italiano, ma questo è solo il punto di partenza.

La morte dei giornali è dietro l’angolo e gli attuali strumento di distribuzione nel mercato digitale non si sono ancora dimostrati una valida alternativa. “ Se il mercato è in forte crescita, e le vendite crescono almeno quanto il mercato, il successo è sicuro” garantisce il Ceo di Simplicissimus Antonio Tombolini.

Leggi tutto l’articolo su Wired.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...