La lettura su e-book reader o tablet è più facile che sui libri cartacei.

La conferma giunge da un recente studio realizzato da un gruppo di ricercatori della Johannes Gutenberg University Mainz, della Georg August University Gottingen e dell’University of Marburg.

Sulla rivista specializzata “Plos One” è stato pubblicato l’intero documento che spiega come nei confronti della fruizione digitale via sia un pregiudizio culturale.

Secondo i test, i lettori meno appassionati di tecnologia, ovvero gli over 60, preferiscono di gran lunga i libri di carta, ma messi in contatto con gli e-book scoprono di sforzarsi meno nella lettura.

Il motivo è presto spiegato: i dispostivi digitali consentono di ingrandire le pagine e i caratteri, senza contare il beneficio della retro-illuminazione.

preferenze_t

Maggiori dettagli su TomShow.it

Annunci