L’e-book sostituirà il libro? Forse si, ma mai fino quando il libro sarà sacro. Il dibattito già da tempo in atto tra lettori digitali e luddisti cartacei ha un’ interessante deriva nel dibattito sollevato da Antonio Spadaro, il Cyberteologo direttore di “La Civiltà Cattolica”.

Il gesuita docente alla “Pontificia Università Gregoriana” è un appassionato della rete, di cui ha profonda conoscenza e rara assenza di pregiudizio, almeno per un prete.Nell’ultimo post del suo blog ci racconta di una lettera, che 7 vescovi della Conferenza Episcopale Neozelandese hanno inviato a fine aprile ai sacerdoti delle loro diocesi.

Leggi tutto l’articolo di Gianluca Nicoletti su LaStampa.it

Annunci