Qualche ora fa su Twitter si discuteva sul fatto se grazie agli ebook si legge di più. Ultima notizia di stamattina, che arriva direttamente dagli Usa, più precisamente dal Book Publishing Report, è che l’ebook non aumenta il numero dei lettori, ma ne cambia il dna.

Ad aprile invece una ricerca del Pew Reserch Center ha rilevato che chi legge gli ebook, in media legge anche più libri (di carta o digitali). O meglio chi più legge in digitale (non solo libri, ma anche informazione online) legge di più anche in cartaceo: vale la regola che chi possiede un tablet o un ereader è un avido lettore di tutti i formati ed è più propenso a leggere.

Tornando alla discussione su Twitter, una delle cose che è emersa è che le politiche del prezzo adottate dagli editori sui libri digitali aiutano, non di poco, la lettura. O meglio favoriscono l’acquisto. Prova provata continuano ad essere le classifiche degli ebook store.

Leggi tutto l’articolo di Francesca Coletti sul sito del Sole 24 Ore.

Annunci