Google accelera sull’editoria digitale e, strano a dirsi, sceglie l’Italia come primo Paese non di lingua inglese a rendere disponibile su Play – il supermercato online dove si possono scaricare anche videogiochi e software – pure i libri.

Sì, gli ebook di moltissimi editori italiani, da leggere sugli smartphone e i tablet Android, via internet su Pc e fra qualche tempo anche su iPad e iPhone visto che, come dicono da Google Italia, “stiamo lavorando per rendere disponibile l’app di Google Play Books per iOs anche da noi”. Ma la vera notizia è un’altra.

E cioè che gli editori italiani che hanno aderito sono tantissimi ed è per questo che Google Play si candida, almeno sulla carta, a diventare il più grande bookstore del nostro Paese con oltre 2 milioni di titoli disponibili e prezzi che partono da 99 centesimi.

Leggi tutta la notizia sul sito del Sole 24 Ore.

Annunci