Anche in Gran Bretagna il digitale sembra essere l’unico baluardo alla crisi che ha investito l’editoria mondiale: gli ebook crescono addirittura del 20% rispetto al 2012 per un totale di 80 milioni di copie vendute.

Sono stati resi noti nei giorni scorsi i dati dell’indagine Nielsen sul mercato editoriale UK relative al 2013. Anche il Regno Unito risente della crisi generalizzata dell’editoria con un -4% sulle vendite rispetto al 2012. Complessivamente le vendite si assestano intorno ai 323 milioni di libri venduti.

Unico settore in crescita è quello del digitale che ha fatto registrare un +20% rispetto al 2012, per un numero complessivo di copie che si attesta intorno agli 80 milioni di titoli venduti.

Il dato macro è stato però falsato, se così si può dire, dai numeri esagerati di vendite registrati grazie al fenomeno 50 sfumature che aveva fatto registrare vendite record e che, di conseguenza, aveva fatto sì che un calo di vendite fosse largamente prevedibile.

Per quanto riguarda il digitale invece è da sottolineare che 1 ebook venduto su 5 è di un self publisher. Il self publishing infatti rappresenta il 20% del mercato digitale UK, dato sicuramente molto significativo e che si inserisce in un trend ben definito e continua ad essere sempre più visibile in tutti i mercati.

Annunci