Amazon punta a conquistare anche l’Italia con la sua Kindle Direct Publishing (che presto permetterà di autopubblicare anche audiolibri)

Alessia Rastelli ha intervistato in esclusiva per La Lettura del Corriere della Sera Nader Kabbani, vicepresidente di Amazon e responsabile della piattaforma di autopubblicazione Kindle Direct Publishing.

Ecco alcuni dei passaggi più interessanti dell’intervista:

«Nel vostro Paese siamo agli albori, nella fase in cui c’è ancora bisogno di spiegare cosa sono Amazon e Kindle, il dispositivo per la lettura digitale. Ma i primi segnali sono incoraggianti. Ho incontrato alcuni autori Kdp, Laura Bondi, Anna Maria Borrello, Simona Fruzzetti e Alessandro Venturini e ne sono orgoglioso. Sono molto eccitati all’idea di poter raggiungere direttamente i lettori e di essere padroni del loro destino».

«Ho notato che all’inizio gli autori preferiscono pubblicare in ebook poi però, quando iniziano a vendere di più, tornano a interessarsi al cartaceo. Fa parte della natura umana: se stampate, le opere possono essere esposte nelle librerie o venire autografate».

«Lo stesso self-publishing sta già diventando un possibile strumento per gli editori tradizionali e gli agenti letterari. Ai quali la nostra piattaforma consente, ad esempio, di digitalizzare libri fuori catalogo e di raggiungere il mercato in tempi brevissimi. Tra gli altri, lo sta già facendo, in Brasile, la casa editrice Deschaminos, riportando alla luce con Kdp una serie di opere che non venivano più stampate».

L’intervista integrale è online su La Lettura

La video-intervista è disponibile sul blog Ehibook

Annunci