Amazon ha aperto la sezione italiana del Kindle Store soltanto il 1 dicembre ma Kindle, il rivoluzionario ereader inventato dalla società di Seattle è già diventato il prodotto più acquistato dagli utenti italiani di Amazon. E stiamo parlando soltanto del modello base del kindle (l’unico al momento disponibile su Amazon.it).

Questo dato va ad aggiungersi a tutti gli altri dati che abbiamo già visto nel blog e che confermano come in generale gli ereader saranno tra i regali più gettonati per questo Natale, alla faccia della crisi. Giusto ieri, parlando con un amico, ci si confrontava sul fatto che in una grande libreria di una città del Nord Est gli ereader fossero già tutti terminati e, se si vuole acquistarne uno, bisogna ormai aspettare che siano passate le feste.

Molto probabilmente il 2012 dunque sarà l’anno in cui gli ebook avranno una reale diffusione anche in Italia: è evidente che, nonostante le solite lagne sulla morte del libro e sul paese che non legge, che invece il paese reale si sta dimostrando molto più attento al mondo dell’editoria digitale. Anche per gli editori è arrivato il momento di fare i conti con la pirateria, con il gratis che tanto spaventa i colossi editoriali italiani e che ha completamente rivoluzionato il mondo della musica.

La gente vuole leggere di più spendendo di meno anzi, leggendo anche gratis: per gli editori e gli scrittori italiani è arrivato il momento di mettersi in gioco affrontando concretamente la nuova sfida digitale.

Annunci