In Italia ormai leggono solo i ricchi (e solo al Nord)

L’AIE ha presentato al Salone del Libro di Torino l’indagine sulla lettura. Mentre lettori forti sono ormai diventati super lettori, al Sud si allarga a macchia d’olio il buco nero dei non lettori (65% della popolazione).

L’AIE, Associazione Italiana Editori, ha presentato oggi al Salone Internazionale del Libro di Torino la sua tradizionale ricerca sulla lettura realizzata in collaborazione con CEPELL (Centro per il Libro e la lettura)

Dai dati, presentati durante il convengo Leggere in pandemia #1 – Nuovi percorsi di lettura degli italiani, presentano un Paese spaccato a metà: i lettori forti leggono sempre di più, diventando praticamente dei super lettori, mentre aumenta la percentuale di chi non legge assolutamente nulla, dato che preoccupa molto se guardiamo al Sud in cui i non lettori continuano ad aumentare.

Il 56% degli italiani legge libri e ebook, o ascolta audiolibri

Gli italiani che hanno letto almeno un libro nell’ultimo anno, compresi manuali, ebook o audiolibri, sono il 56% della popolazione compresa tra i 15 e i 75 anni. I non lettori sono sempre più caratterizzati da un livello socio-economico, culturale e geografico: le fasce più deboli sono quelle con basso titolo di studio, basso livello tecnologico, area geografica di residenza, ecc. e chi vive nel Sud. 

Secondo i dati raccolti a settembre da Pepe Research e rielaborati dal Centro Studi di AIE, i lettori (15-75 anni) passano dal 65% del 2019 al 59% nel 2020, per scendere ancora al 56% quest’anno. La fascia d’età 15-17 anni è quella dove si registra il calo più robusto: sono i ragazzi che hanno scaricato e utilizzato un’altra forma di lettura, milioni di contenuti didattici integrativi per la didattica a distanza.

Nonostante il calo generale aumenta la lettura nei lettori forti: il numero medio di libri a stampa, ebook e audiolibri fruiti sale a 7,8 contro i 7,2 dell’anno precedente e i 6,6 del 2019. Aumenta rispetto al 2019 anche il tempo dedicato a questa attività: chi legge un’ora ogni giorno è oggi il 15% della popolazione contro il 9% di due anni fa.

Al Nord legge il 59% della polazione, al Sud il 35% 

La criticità maggiore a livello Paese emerge nella disparità sempre più marcata tra Nord e Sud: al Nord, i lettori sono passati dal 63% del 2019, al 60%  del 2020 e quindi al 59% di quest’ano. Valori simili si registrano al Centro (61% nel 2019, 57% nel 2020, 56% nel 2021), ma al Sud si passa dal 41% del 2019 al 40% del 2020 e al 35% del 2021.  

Tra Nord e Sud si è dunque creato un abisso di 24 punti percentuali con il 65% della popolazione che non legge nemmeno un libro all’anno. Niente.

I lettori con basso titolo di studio oggi sono il 36%, in calo del 14% in due anni, mentre i lettori con la laurea sono l’84% (anche loro in calo, comunque, di 7 punti percentuali). Sia gli uomini che le donne perdono punti, anche se le donne continuano a leggere più degli uomini (60% contro 52%).

Un mercato sempre più polarizzato

Tra i lettori, la maggioranza assoluta ha letto, in un anno, da uno a tre libri (il 55%), il 23% ha letto da 6 a 4 libri, il 14% da 11 a 7 e il 9% più di 12 libri. I forti lettori (più di 12 libri), leggono mediamente 17 libri l’anno, 3 in più di quanti non ne leggessero nel 2020. 

I super lettori, comprano anche più libri di prima: in media 12,3 libri, due e mezzo in più dell’anno precedente. Questi comportamenti danno vita dunque a un mercato sempre più polarizzato con il 59% delle copie vendute che sono acquistate dal 23% dei lettori, quelli cioè che leggono più di 7 copie l’anno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...