Chi si aspettava il nuovo iPhone 5 è rimasto deluso: Tim Cook, che per la prima volta ha sostituito Steve Jobs al lancio di un nuovo prodotto Apple, ha presentato al mondo “semplicemente” un iPhone 4S, e cioè una versione aggiornata e migliorata rispetto a quella già esistente in commercio.

Di fatto si tratta di un upgrade dello smartphone più venduto al mondo che si presente con identiche finiture in vetro e in metallo, mentre i componenti interni sono stati in gran parte rinnovati.

Il processore A5 è un «dual core» (doppio nucleo) così come nell’iPad 2, con potenza raddoppiata. Anche la Gpu, il chip che si occupa della grafica e che è fondamentale per i giochi, è potenziata: 7 volte più rapida.

La memoria interna arriva a 64 gigabyte. La multimedialità fa un balzo avanti: foto a 8 Megapixel, con sensore che garantisce più nitidezza e colori più naturali, e video in Full Hd, pronti per i maxi televisori Lcd di ultima generazione. Riprogettata infine la parte telefonica, con due antenne che dovrebbero risolvere il problema lamentato dagli utenti che, quando impugnavano il telefono con la sinistra, facevano scendere vorticosamente le «tacche» di ricezione del primo iPhone 4.

Annunci